• Pubblicata il
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti etero
POLIMASTIA - Terni Trasgressiva

POLIMASTIA - Terni Trasgressiva

POLIMASTIA

La POLIMASTIA è un'anomalia congenita caratterizzata dalla presenza di più di due mammelle.
Generalmente, il seno o i seni in più si sviluppano lungo la linea (cosiddetta "mammaria") che va dalle ascelle sino all’inguine. Cioè nella regione ascellare e toracica e, con meno frequenza, sulla parete addominale, sull’inguine o sulla superficie interna della coscia.
Si tratta di un’anomalia non rara (1 caso su 200), a volte bilaterale e spesso ereditaria, che si manifesta indifferentemente in entrambi i sessi.

Di solito, le mammelle in sovrannumero sono poco sviluppate, rudimentali e scarsamente fornite di tessuto ghiandolare. Ma, in alcuni casi, possono manifestare le stesse patologie di un seno normale e, se è presente il capezzolo, dar luogo a secrezione di latte. Altre volte, possono essere molto grandi e doloranti.
Una condizione correlata è la POLITELIA, cioè la presenza di uno o più capezzoli in soprannumero.

POLIMASTIA: ATTENZIONE!

Le mammelle da polimastia hanno la stessa percentuale di rischio di cancro dei seni normali, e vengono rimosse chirurgicamente se la correzione è puramente estetica. Ma, se il paziente sente dolore e si accorge di una rapida crescita, sia nella regione ascellare sia in tutti gli altri casi, deve immediatamente consultare uno specialista di cancro al seno.

In certi casi, il seno in più non è visibile in superficie e si può diagnosticare solo con la risonanza magnetica. Se il tessuto mammario aggiuntivo si trova nella zona ascellare, è solitamente privo di capezzolo ed areola e può essere confuso con alcune patologie come la linfadenopatia, il lipoma o il tumore dei tessuti molli. Perciò, per consentire una diagnosi corretta, è necessario ed importante un esame istologico, perchè il tessuto può essere colpito dalle stesse patologie che si verificano per le mammelle normali, cioè i carcinomi, il papilloma intraduttale, il fibroadenoma e le formazioni cistiche.

GENESI

Quando l'essere umano è allo stato embrionale, i seni sono diversi e distribuiti in una linea che va dall'ascella alla regione genitale, ma con la crescita ne restano solo due e tutti gli altri si atrofizzano. In alcuni embrioni questa regressione non è perfetta e genera questa anomalia.

TRATTAMENTO

Per il trattamento dei sintomi relativi a motivi puramente estetici, ripeto, la rimozione può avvenire mediante intervento chirurgico.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati