LA MIA VICINA LAURA – prima parte – Orvieto (TR)

Lasciate che vi descriva Laura: un cesso 30 anni,. Vivevamo in un condominio e il suo appartamento si trovava sullo stesso piano del mio. Aveva un negozio di merceria gestito da una commessa e, tramite le raccomandazioni del ricco padre (che era anche il proprietario del palazzo), nonostante il numero chiuso era riuscita ad entrare alla facoltà di Medicina dell'Università di Perugia. Un giorno ha suonato il campanello di casa mia nel pomeriggio, intorno alle 15, ho aperto la porta e l'ho vista in camicia nera e calzamaglia aderente. Sembrava una balena spiaggiata sul pianerottolo! Mi ha rivolto un sorriso sexy e mi ha chiesto di aiutarla un po' nei suoi studi di anatomia. Ero in arretrato di tre mesi con suo padre per l'affitto, perciò ho accettato all'istante e l'ho accompagnata nel suo appartamento. Ha detto che stava preparando l'esame di anatomia maschile e siccome non aveva mai visto dal vivo nessun organo sessuale maschile, non era in grado di studiare correttamente. Stava arrossendo quando mi ha detto questo e mi ha chiesto se potevo aiutarla. - Volentieri, ma in che modo posso aiutarti? Vuoi che ti spieghi la forma, le funzioni fisiologiche o cosa? - Se non ti dispiace, vorrei che mi spiegassi in dettaglio, mostrandomi il tuo pene e i tuoi testicoli... Ho avuto uno shock quando ho capito che voleva che fossi nudo di fronte a lei. - Va bene, ma per fare questo devi chiudere a chiave l'ingresso dell'appartamento... Lei ha felicemente concordato, ha chiuso la porta e si è avvicinata chiedendomi perchè gli uomini si eccitavano quando vedevano le donne nude e toccavano le tette, il culo, la vagina, eccetera. Desiderava comprendere il meccanismo psico-fisico dell'erezione, la sequenza biologica per cui il cazzo si gonfia e diventa rigido se facciamo queste cose. A quel punto, mi ha abbassato i pantaloni e gli slip. Quando ha visto il mio pene e lo scroto, è arrossita e mi ha chiesto se poteva toccarli. CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!